ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Tecnologia in anteprima mondiale



Costruttore super specializzato di sistemi di imballaggio secondario, Cama Group torna a Interpack esponendo linee complete ad alta tecnologia, tra cui un sistema completo di confezionamento studiato per il settore confectionery, frutto della ricerca congiunta con un partner ormai collaudato come SPS Italiana Packaging Systems (gruppo PFM).

Cama partecipa a Interpack in grande stile: in uno spazio espositivo di oltre 800 m2, condiviso con PFM, presenta linee complete ad alta tecnologia per soluzioni d’imballo side loading e top loading.
Dedicata in particolare al settore confectionery, la linea automatica ad alta velocità proposta da Cama in anteprima mondiale è composta da un’isola di carico con molti robot Delta, che alimenta una confezionatrice orizzontale SPS Regola (SPS Italiana Packaging Systems è l’azienda del gruppo PFM che produce linee automatiche per il confezionamento di barrette di cioccolata, merendine e biscotti). Grazie a questa applicazione, frutto del lavoro congiunto di ricerca e sviluppo condotto da Cama Group e PFM (costruttori di confezionatrici verticali e orizzontali), le buste flowpack vengono inserite ad alta velocità nel convogliatore dell’isola monoblocco Cama (sistema patent pending), per passare poi all’imballo in astuccio e all’incartonamento finale.

Innovazione? Nel cambio formato
Sull’isola monoblocco Cama, il cambio formato di varie tipologie di prodotto può essere eseguito dagli operatori di linea in modo automatico grazie a regolazioni assistite da servomotori, ovvero l’ASC - Automatic Size Changing e, soprattutto, senza l’utilizzo di utensili (ricordiamo che questa caratteristica è peraltro già prevista nella versione standard, dove i vari strumenti, come teste di presa del robot, teste di chiusura, ecc., possono essere sostituiti in modo rapido grazie a regolazioni con sgancio automatico).
A ciò si aggiunge un nuovo sistema di digitalizzazione del cambio formato (l’ASR - Automatic Sizeparts Recognition) che gestisce il riconoscimento automatico dei vari pezzi a formato, garantendone il riposizionamento accurato e assicurando ripartenze veloci della linea.
Tutti questi sviluppi vengono gestiti dal nuovo Cama iFeel Panel, che assicura la possibilità di effettuare manutenzioni preventive in modo intuitivo e offre uno strumento avanzato e originale per la formazione degli operatori di linea: pannelli diagnostici di nuova generazione, dunque, che Cama ha pensato e realizzato prestando attenzione alle esigenze degli utilizzatori.

Incartonamento - A completamento della linea esposta in fiera ricordiamo il sistema di incartonamento, che Cama ha sviluppato integrando nella stessa macchina un’incassatrice wrap-around con una macchina display-box, in grado di meccanizzare imballi a due pezzi (fondo più coperchio) di varie tipologie.
In base alle configurazioni richieste, i prodotti possono essere caricati nelle casse in costa o in piedi.
L’incassatrice Cama serie FW, affidabile e flessibile, può essere personalizzata con facilità anche sugli imballi più insoliti, opportunamente sviluppati dal servizio packaging dell’azienda di Garbagnate Monastero (LC), che offre anche consulenza cartotecnica in funzione dell’imballo da realizzare e della sua meccanizzazione.     

SFOGLIA ONLINE LA RIVISTA 

imballaggio rivista packaging