ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Brasile: il Nuovo Mondo



Seguendo una costante strategia di delocalizzazione delle attività produttive e commerciali, oggi Etipack “sbarca” stabilmente in Brasile e fonda Etipack America.

Il miraggio di una vita più agiata ha spinto i nostri avi, un centinaio di anni fa, a cercar fortuna in Sud America, in particolare in Argentina e Brasile. Oggi, le statistiche dicono che San Paulo è la città “italiana” più grande al mondo; di fatto, in questo luogo che offre incredibili opportunità di lavoro, risiedono quasi 5 milioni di nostri connazionali e in Brasile operano da anni imprenditori, politici, insegnanti e artisti italiani.

A distanza di un secolo, sembra dunque riproporsi la stessa avventura, ovviamente con mezzi moderni e con parecchie garanzie in più: questo “Nuovo Mondo” è stabile, affidabile, in grande crescita, capace di garantire ottimi investimenti industriali.
Fedele alla propria strategia di delocalizzazione delle attività produttive e commerciali, avviata con successo e perseveranza nel 2000, Etipack decide dunque di fare il grande viaggio verso il Brasile e investe nella nascita di Etipack America. 

Buone premesse - Spiega al proposito Davide De Ferrari (Consigliere Delegato Etipack SpA e Presidente Etipack America Ltda): «La storia che ha generato la magnifica partnership con Marcio Springer Molliet, e da cui è scaturita la nostra nuova realtà industriale, è coinvolgente.
Ho conosciuto Marcio, allora fresco di laurea in elettronica, come fondatore di Labelmaq, la cui mission era di costruire etichettatrici e venderle sul mercato brasiliano. L’incontro, che risale agli anni 90, ha subito posto le premesse per un patto: fare impresa insieme. Così, a distanza di 15 anni, dopo che Marcio, con l forza e spirito imprenditoriale ha saputo sviluppare Labelmaq sino a farla diventare una realtà riconosciuta in Brasile, la promessa si è concretizzata. Gli anni di collaborazione come rivenditore dei prodotti Etipack hanno consolidato la partnership; dai primi mesi del 2011, Labelmaq si è trasformata in Etipack America e ha visto l’ingresso di Etipack SpA nel capitale sociale».

Nella “neonata” impresa, i due protagonisti hanno fatto confluire la struttura organizzativa, la capacità produttiva, la conoscenza commerciale e tecnica per sviluppare una solida visibilità in  Sud America, proponendo “tecnologie brasiliane” per etichettare e codificare i prodotti di tutti i settori merceologici.
«Etipack America - spiega ancora De Ferrari - sogna in grande: intende gestire le relazioni internazionali con i distributori dell’area sud - americana, commercializzare i sistemi di etichettatura, codifica e distributori di coupons in tutto il territorio brasiliano, garantendo la piena soddisfazione delle esigenze industriali espresse dal mercato e il servizio tecnico post vendita, fondamentale perché i clienti di Etipack America possano raggiungere i loro obiettivi produttivi ed economici».
Caratteristica principale della società brasiliana è di saper personalizzare i sistemi di etichettatura sulla base delle esigenze tecniche della linea di produzione del cliente; lo stesso accade per le soluzioni di codifica studiate per la tracciabilità del farmaco, fornendo quindi un valido supporto alle aziende  farmaceutiche, chiamate ad applicare la nuova legge brasiliana in materia.                              


imballaggio rivista packaging