ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Le buone fibre



Al packaging per alimenti i consumatori chiedono sempre di più: non deve in alcun modo trasmettere odore né alterare il gusto del cibo e, soprattutto, non deve causare danni alla salute. La soluzione? Usare cartoncino prodotto con fibre vergini. Che fa bene anche all’ambiente.

La sicurezza dell’imballaggio alimentare è argomento di estrema attualità e coinvolge ovviamente anche il “mondo della carta”, soprattutto da quando, in alcuni cibi confezionati in packaging di cartone riciclato, sono state rilevate tracce di oli minerali. Si tratta di elementi nocivi alla salute, che derivano dagli inchiostri utilizzati per la stampa e da alcuni prodotti chimici impiegati nei processi produttivi del materiale riciclato.

M-real (uno dei principali produttori europei di carta e cartoncino) non poteva non farsi carico del problema: da un lato, partecipa attivamente alle iniziative promosse in ambito industriale, per trovare soluzioni sul piano scientifico e tecnologico; dall’altro produce cartoni del tutto privi di oli minerali, raccomandando agli utilizzatori l’impiego di inchiostri a bassa migrazione. Ma, soprattutto, risponde al crescente bisogno di imballi prodotti con fibre vergini incrementando l’offerta: tra il 2011 e il 2012 M-real aumenterà di 150.000 t/anno complessive la capacità produttiva di tre impianti che producono cartoncino vergine, per la maggior parte destinato al settore alimentare.

Tracciabilità e controlli - Fibre vergini e assenza di potenziali contaminanti nei cartoncini alto spessore: oltre a questi assunti, in M-real la garanzia della qualità deriva anche dalla tracciabilità del ciclo produttivo, che permette di risalire fino al legname utilizzato e, addirittura, alla foresta di provenienza.
Tutti gli additivi impiegati nella lavorazione della fibra vergine vengono monitorati con la massima attenzione da personale esperto, che garantisce, giorno dopo giorno, la “bontà” delle sostanze chimiche e la conformità della produzione alla normativa EU.
Di più, le cartiere M-real sono certificate ISO 22000, lo standard internazionale che definisce i requisiti per la sicurezza e l’igiene alimentare: il che assicura fra l’altro, l’attuazione di tutti i controlli necessari a garantire l’assenza di elementi estranei nel prodotto finale. E, all’uscita del materiale dalla cartiera, M-real esige perfino che i trasportatori adottino gli stessi livelli di igiene osservati nelle unità produttive.

Altro capitolo fondamentale riguarda le proprietà organolettiche degli alimenti, che non devono venire in alcun modo alterate dall’imballaggio (i materiali devono risultare neutri rispetto al gusto e all’odore di un cibo). Anche da questo punto di vista, nelle cartiere M-real i test di laboratorio e i controlli sui processi produttivi sono prassi quotidiana, la cui veridicità e trasparenza è ulteriormente attestata da centri di analisi indipendenti.

Un futuro più verde - Le fibre di legno con cui M-real produce i suoi cartoncini rappresentano peraltro un materiale prezioso nei processi di riciclo, contribuendo di fatto a “rigenerare” il flusso del riciclato stesso. Per loro natura le fibre di legno possono essere infatti riutilizzate solo un numero limitato di volte, perché man mano si deteriorano, accorciandosi, ed ecco perché è necessario aggiungere fibre “fresche”: senza questo escamotage, anche la carta e il cartoncino riciclati rischierebbero di esaurirsi in poco tempo.

Tuttavia, questi discorsi non avrebbero senso senza una gestione sostenibile delle foreste, che garantisce il reintegro degli alberi tagliati con il duplice obiettivo di preservare i boschi e l’habitat naturale, mantenendo vive le economie locali a vantaggio delle generazioni future. 
Sperimentazione e ricerca continuano a essere la vera chiave di volta per garantire la sicurezza dei materiali da imballaggio, che devono essere conformi ai requisiti richiesti in tutte le fasi di vita del prodotto. L’impegno di M-real in questa direzione è assicurato.                          

SFOGLIA ONLINE LA RIVISTA

imballaggio rivista packaging