ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Una piattaforma unica



PLC, MOTION E… ALTRI VALORI Si chiama Sysmac e utilizza un unico controllore tramite una sola connessione e un unico software. È la nuova piattaforma per l’automazione delle macchine, messa a punto in Omron sulla scorta di tecnologie allo stato dell’arte e di un concetto di sviluppo “aperto” di hardware e software. Obiettivi principali raggiunti: estrema semplicità di programmazione e massima velocità di risposta. L.G.

Quelli descritti in sommario sono “semplici” fatti, di rilievo ma pur sempre fatti.
Perché, a ben vedere, la piattaforma lanciata in Europa a metà settembre da Omron è “unica” in molti sensi, a partire dall’assunto che, come ha dichiarato Shizuto Yukomoto, CEO Omron Europe B.V «incarna i valori fondamentali a cui la nostra società si ispira da sempre: innovazione, trasparenza, rispetto per l'ambiente, armonia tra uomo e macchina». Armonia a cui il fondatore di Omron, Kazuma Tateisi, si ispirava già nel 1933, quando incitava a trovare nuovi spazi di mercato interpretando però in modo propositivo il ruolo di “creatori”. «Alla macchina il lavoro della macchina, all’uomo lo spirito della creatività» recita un suo famoso motto, da cui già traspare un’idea di futuro che, nelle sue intenzioni, doveva comunque essere migliore per tutti. Innovatore e sognatore a un tempo, innamorato dell’arte, ha lasciato un’impronta indelebile nella Omron di oggi, dove si avverte ancora, al di là delle competenze, il senso della condivisione per “grandi” obiettivi.
Questo abbiamo avvertito nella due giorni dedicata alla stampa di settore, ospitata con il garbo e la piacevole informalità di chi sa di avere un contenuto importante da presentare e comunicare: il lancio di Sysmac, appunto, progettato quasi interamente in Europa.

Più semplice, più capace
Un’architettura essenziale, basata su hardware e software aperti, per un controllo dell’intera macchina o cella di produzione con uno strumento unico, veloce e facile da programmare. Sono le caratteristiche di Sysmac, alias System for Machine Automation Control di Omron: una piattaforma di automazione semplice, dunque, ma potente e affidabile, basata sul nuovo controller Sysmac NJ che integra motion, controllo PLC, networking, e ispezione ottica. Anche il software (Sysmac Studio) è nuovo e include configurazione, programmazione, simulazione e monitoraggio, mentre la rete EtherCAT fa da collante tra controllo di movimento, visione, sensori e attuatori.
Il vantaggio primo e immediato della nuova architettura, dunque, è che sintetizza tutte le competenze di Omron in un'unica piattaforma, con PLC e motion integrati nello stesso controller e i dispositivi sul campo gestiti da una sola rete macchine e programmati da un unico software. «Con Sysmac - ha spiegato al riguardo Shinya Yamasaki, Senior General Ma­nager di Omron Automation Systems Division HQ - i costruttori dispongono di uno strumento che semplifica enormemente la progettazione del moto e dei controlli, permettendo di espandere le prestazioni delle macchine in qualsiasi momento, in base alle necessità dettate dall’applicazione, senza compromet­terne precisione e velocità».

I componenti del sistema
• Chiave di volta della nuova piattaforma di automazione è il controller Sysmac NJ 501: veloce e flessibile, è dotato di un processore Intel collaudato per ambienti industriali difficili, che funziona senza ventola e utilizza il sistema operativo real time. Espandibile grazie alla scelta di CPU da 16, 32 e 64 assi, questo processore presenta un tempo di risposta inferiore a 1 ms con applicazioni fino a 32 assi.
Si tratta di una prestazione impensabile con un hardware convenzionale, che testimonia il passaggio da un'architettura rigida basata su ASIC a un'architettura espandibile basata su software. «Questo sistema - sottolinea Yamasaki - rappresenta un avanzamento decisivo per il mondo dell'automazione PC based, pur conservando l'affidabilità e la robustezza che distinguono da sempre i controller industriali Omron. E questo è stato reso possibile dalla stretta collaborazione con Intel che, lo dico con orgoglio, ci considera il partner numero uno nel settore dell'automazione industriale in Giappone».

• Quanto al software Sysmac Studio, è stato creato per fornire ai costruttori di macchine il pieno controllo sul loro sistema di automazione e, come già accennato, integra tutte le funzioni di progettazione, configurazione e controllo.
Si tratta di un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment, Ndr) che evita di dover usare software separati, semplificando così lo sviluppo e la verifica dei programmi. Facilità d'uso e velocità di programmazione sono assicurati anche dall’utilizzo di Windows Presentation Foundation (WPF) di Microsoft. L'uso dell'interfaccia grafica di configurazione consente di impostare rapidamente i controller, i dispositivi sul campo e le reti.
La programmazione PLC e motion è basata sullo standard IEC 1131-3 e sui blocchi funzione PLCopen per il controllo del movimento: un editor intelligente provvisto di funzione di debugging on-line la velocizza, assicurando l'assenza di errori. Inoltre la simulazione avanzata del controllo di movimenti e sequenze, unita alla registrazione e al tracciamento dati, riduce i tempi e i modi di messa a punto e configurazione delle macchine. Con un beneficio in più: l’ambiente di simulazione 3D consente di sviluppare e testare off-line i profili di movimento, come ad esempio camme e cinematiche complesse.

Il mondo in rete
La connessione tramite Sysmac NJ assicura il controllo e la comunicazione integrate con macchina e fabbrica. I nuovi sistemi della serie NJ, infatti, sono progettati per la comunicazione aperta via EtherCAT individuata come la rete emergente più veloce disponibile sul mercato dell'automazione. Questa rete Ethernet industriale “viaggia” a 100 Mbps ed è in grado di gestire fino a 192 slave con tempi di aggiornamento fino a 100 microsecondi e jitter inferiore a 1 microsecondo. L’elevata precisione della sincronizzazione multiasse è assicurata dai meccanismi di clock distribuiti per sincronizzare gli slave. 
È, infine, facile da configurare, installare e cablare.   

Competenze globali - Casamadre a Kyoto, sede europea ad Amsterdam e filiali in 19 Paesi (quella italiana è a Milano), strutture interne di R&S, centri applicativi, stabilimenti di produzione (nel Vecchio Continente a ‘s-Hertogenbosch, Paesi Bassi, e a Nufringen in Germania): Omron Corporation è leader globale nel settore dell'automazione industriale, con oltre 36.000 dipendenti e 200.000 prodotti in portafoglio. Mette in campo soluzioni personalizzate e servizi flessibili in fatto di sistemi di automazione, dispositivi di movimento e di azionamento, sensori e unità di sicurezza, strumenti per ispezioni e controlli di qualità, nonché componenti di controllo ed elettromeccanici.                                                 


imballaggio rivista packaging