ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Fatti & Dati



Voglia di cosmetici

Congiunturale Unipro. Il comparto  italiano della bellezza “fa il punto” aspettando Cosmoprof. (Gennaio/Febbraio 2010)



Belli per Natura

CREATIVE 2009 Idee, suggestioni, tendenze culturali e di prodotto hanno catalizzato l’attenzione del pubblico allo scorso BBParis. Al trittico francese della bellezza domina, come sempre, il packaging, in mostra a Creative all’insegna della naturalità. (Gennaio/Febbraio 2010)



Spirito di gruppo

Education, formazione, aggiornamento sugli sviluppi di leggi e tecnologie, management e trend di mercato... Al suo convegno d’autunno, Giflex ha confermato l’attitudine “a fare cultura”, puntando l’attenzione su sostenibilità ambientale, economia e modelli d’impresa. Ma anche sulle ultime fatiche in fatto di leggi e protocolli. (Gennaio/Febbraio 2010)



Esperienza Pharmintech

UN PREAMBOLO Dall’ottobre scorso il marchio Pharmintech è di proprietà di una società compartecipata al 41% da BolognaFiere, al 10% da Unindustria e al 49% da Ipack-Ima Spa. La stessa società gestirà la manifestazione, in programma nel quartiere fieristico bolognese dal 12 al 14 maggio 2010 (la segreteria organizzativa continuerà a rimanere in capo a Ipack-Ima). Nella veste di presidente di Unindustria Bologna*, Maurizio Marchesini ci spiega perché l’associazione confindustriale sostiene i termini di un accordo per molti versi innovativo e, va da sé, la manifestazione. (Gennaio/Febbraio 2010)



Flessibile made in Italy

All’Assemblea d’Autunno del Giflex anche gli economisti hanno dato il loro contributo, ragionando su un bilancio 2008 mediamente positivo (ovvero senza grandi cedimenti rispetto all’anno precedente) e anticipando una chiusura 2009 segnata dal consistente calo di volumi del primo semestre (-5-7%) ma anche parzialmente compensata dal (lieve) miglioramento a partire da luglio.



Voglia di cosmetici

Il consumo di cosmetici non si ferma, soprattutto nella grande distribuzione, nelle farmacie e in erboristeria.



Gli imballaggi di legno

NUMERI E TENDENZE Pallet, imballaggi industriali e cassette per ortorfrutta: numeri della produzione, andamento della bilancia commerciale e destinazioni d’uso delle varie tipologie di imballaggi di legno. (Novembre/Dicembre 2009



Gli imballaggi di plastica rigida

NUMERI E TENDENZE Il comparto ha subito contraccolpi importanti: -10% l’arretramento produttivo di flaconeria, bidoncini, fusti, cassette destinati all’area chimico petrolifera; -5% quello delle bottiglie per liquidi alimentari. Le prime ipotesi di chiusura 2009 parlano di un calo complessivo del 7-8%. (Novembre/Dicembre 2009)



Imballaggio: quanto se ne produce

Prime ipotesi sui dati di chiusura 2009 della produzione di imballaggi, in flessione globale del 6-8%. Andamento e caratteristiche delle singole filiere: alcune soffrono meno di altre. (Novembre/Dicembre 2009)



Un ciclo a “W”

Cenni di ripresa per l’economia italiana e di leggero consolidamento nel 2010;  il futuro, nel breve periodo, resta tuttavia fragile e pieno di incognite. Ricordiamo in sintesi come si è concluso il 2008: PIL -1% e produzione industriale al -4,5%.



Rapporto sullo stato dell’imballaggio(3)

SITUAZIONE A FINE OTTOBRE 2009 Ipotesi di chiusura 2009. (Novembre/Dicembre 2009)



Metallo a rendere: chiarimenti dall’UE

Packaging di bevande, sistemi di cauzione e libera circolazione delle merci sono l’oggetto di un atteso documento, rilasciato a maggio dalla Commissione Europea competente, che fornisce chiarimenti sulla legislazione inerente il recupero e il riciclo dei contenitori metallici.



Il settore dei beni strumentali in Italia

Dai dati Federmacchine emerge un bilancio 2008 soddisfacente per l’industria italiana costruttrice di beni strumentali che, pur registrando una leggera flessione della produzione (-0,2%), vede crescere ulteriormente il saldo commerciale (+2,7%). 



Bustine stand-up per alimenti

Innoform Coaching GbR ha organizzato, il 6 e 7 ottobre 2009 presso il Pentahotel di Wiesbaden (D), la prima conferenza internazionale “Stand-up pouches for food packaging”, che ha inteso analizzare lo sviluppo delle buste stand-up nel confezionamento alimentare in Europa.



Il settore IT in Italia

L’Information Technology italiana, con le sue 97.000 imprese, i 390.000 addetti e un valore aggiunto che copre il 2,8% del totale prodotto dall’industria e servizi a livello nazionale, costituisce il secondo settore IT d’Europa. 

Condividi contenuti
imballaggio rivista packaging