ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Alimentari & Bevande



Oltre la siepe

«Gli italiani dovrebbero imparare a guardare un po’ più in là del proprio orto: si amplia l’orizzonte di riferimento e a volte si scoprono cose interessanti». Gianni Zanasi l’ha fatto e ha visto, per esempio, che il mondo delle multinazionali mostra un interesse sempre più vivo «anche per i fornitori piccoli come noi, che siamo competitivi, disponibili, flessibili e garantiamo pronta assistenza in tutto il mondo, prima, durante e dopo l’installazione. E, soprattutto, siamo abituati ad ascoltare, a capire di che cosa potrebbe avere bisogno ciascun utilizzatore per migliorare la propria produzione, e a realizzare soluzioni ad hoc».



Gelati da spremere

È il gelato l’ultima frontiera dell’alimento in Cheerpack. «Si conserva nel congelatore, si leva poco prima del consumo per lasciarlo ammorbidire e si ”spreme”» spiega Elisa Roggero, general manager di Gualapack SpA (Castellazzo Bormida, AL).



Ink-jet per superfici assorbenti

Z640 è il nuovo ink-jet Zanasi ad altissima definizione, dotato di consolle stand-alone capace e di pilotare contemporaneamente fino a due teste di stampa, per una o più linee di produzione.



Trasversali è meglio

Focus del Tosa Group è il finelinea, declinato nelle produzioni specializzate espresse dalle tre aziende che lo compongono: avvolgitrici a piattaforma, braccio o anello rotante e sistemi per la movimentazione di carichi palettizzati di Tosa Srl (Cossano Belbo, CN); reggiatrici della CMR (Gambol&ograve



Carichi facili, stabili e velocissimi

Tosa Srl (Cossano Belbo, CN) ha presentato a drinktec 2009 un’avvolgitrice automatica ad anello rotante e a doppia bobina, che raggiunge cadenze di 150 pallet/h.



Impegno per il riciclo

Sidel raccoglie la sfida ambientale e aderisce a NAPCOR (National Association for PET Container Resources), che rappresenta negli Stati Uniti e in Canada la filiera dei contenitori di PET.



Una linea per la birra

Fra le novità presentate in fiera da Sidel, la linea completa per il confezionamento di birra si distingue per efficienza produttiva e ridotto consumo energetico.



Dopo il buio, la "ripresina"

Bella fiera: meglio delle aspettative. Questa, in sintesi, la valutazione su Drinktec resa nel corso della manifestazione da Emanuele Gatteschi, titolare di Ocme Srl (storico fornitore di sistemi di riempimento, imballaggio, palettizzazione e movimentazione, con sede a Parma).



Fardellatrice a tutto risparmio

Le fardellatrici serie Vega HT della Ocme (Parma) sono state riprogettate per garantire anzitutto la massima riduzione del consumo di energia (si stima un 20-25% di risparmio grazie allo speciale tunnel di retrazione e ai motori ad alta efficienza energetica), la grande accessibilità conferita dal lato opera



Approccio globale

«I rallentamenti più sensibili della domanda si sono registrati in area CIS e in Nordamerica ma sia l’America del Sud sia l’Asia e l’Africa hanno tenuto; in ogni caso, ora anche i mercati più “riflessivi” iniziano a manifestare nuove necessità di investimento e dunque ci aspettiamo una ripresa generalizzata degli affari».



Tre macchine in una

Da Sipa arriva una risposta - tutta italiana - all’insegna del risparmio energetico, della compattezza e della sostenibilità.



Sempre più modulare

Bellissimo stand, poche macchine e molti video, grandi spazi per gli incontri e la ristorazione. Questa la formula scelta da KHS (in Italia a Pero, MI) per presenziare a Drinktec, con il motto “Competenza in Soluzioni”.



Più risparmio con lo stretch

«Da aprile i telefoni hanno ripreso a squillare a ritmo intenso e a maggio-giugno si sono riavviati i progetti di investimento». Mercato in ripresa, dunque, per Gianluca Ianni, sales manager di Comag (Castrocielo, FR), che aggiunge: «Dallo scorso Drinktec ad oggi abbiamo sviluppato dei progetti nuovi su cui puntiamo molto, che ci hanno impegnati anche sul piano degli investimenti. La crisi globale ci ha dunque creato qualche ansia; fortunatamente il peggio sembra passato e, soprattutto, le nostre proposte soddisfano proprio le maggior esigenze di economicità che tutti sentono, suscitando attenzione e interesse concreto».



Integrazioni di successo

Aria di dinamismo e positività allo stand di Elettric 80 a Drinktec. «Il mercato è ripartito “alla grande” - ha affermato il presidente Enrico Grassi - e contiamo di chiudere l’esercizio con il fatturato allo stesso livello del 2008, anno in cui siamo cresciuti del 20%: siamo soddisfatti».



L’anno del Dragon

Non parliamo di concorrenti cinesi ma della nuova versione a tapparella del palettizzatore ad alta velocità, già sviluppato da Elettric 80 per il tissue e ora rivisitato per il bottling e lanciato allo scorso Drinktec.

Condividi contenuti
imballaggio rivista packaging