ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Cosmofarma



Innovare su larga scala

Idee e investimenti in R&S per continuare a stimolare i sensi
e la fantasia degli utilizzatori: lo dimostrano i vincitori del concorso Tube of the Year.

Le nomination all’ultima edizione del concorso indetto da Etma per valorizzare le soluzioni più interessanti, secondo Gregor Spengler (segretario dell’associazione europea dei produttori di tubetti) testimoniano un’attenzione particolare ai sensi dell’utilizzatore e il peso crescente delle istanze ambientaliste.



Lunga vita alla vita

TAPPO SEPARATORE Long Life è la chiusura eco-compatibile per monodose, sviluppata e prodotta da INGE SpA per preservare dall’umidità le sostanze da diluire al momento dell’uso. Le novità? Monopezzo, fornisce una barriera superiore e, rispetto ai separatori tradizionali, richiede il 55% di materia prima in meno.

Farmaci e OTC, integratori alimentari, prodotti di bellezza e per la cura della persona... I possibili campi di applicazione delle confezioni monodose con tappo separatore aumentano di pari passo con le esigenze di un consumatore che desidera prodotti sempre più naturali e privi di conservanti, ma al tempo stesso integri e sicuri. Una sfida, questa, che impegna accademia e industria anche a livello di packaging, da progettare quindi con funzionalità e barriera sempre più elevate.



Produrre e riempire monodose

L’offerta integrata di Valmatic per il settore cosmetico: nuovi sviluppi



Dispositivi di erogazione

Aptar Pharma Prescription Division “racconta” le ultime innovazioni di prodotto, sviluppate
 seguendo le indicazioni dei professionisti della salute e degli utilizzatori finali di spray nasali. A dimostrazione di come un erogatore e i relativi componenti possano fare la differenza nell’assunzione di farmaci da inalare.

Latitude® - Lanciato sul mercato di recente, è un nuovo tipo di spray nasale con attuatore laterale, protetto da numerosi brevetti. Rispecchiando la tradizionale attenzione agli orientamenti della domanda e dei clienti finali dell’industria farmaceutica che distingue Aptar Pharma, la progettazione di questo dispositivo con attuazione laterale è stata preceduta da una serie di ricerche e di studi approfonditi in diversi paesi, condotti in collaborazione con specialisti per esaminare aspettative e preferenze degli utilizzatori di spray nasali.



Acquisizioni nel pharma

Bosch ha firmato un accordo per acquisire Hüttlin GmbH e Manesty Ltd., società controllate da Oystar Holding GmbH, che sviluppano, producono e vendono impianti di processo per l'industria farmaceutica. Hüttlin (Schopfheim, D) costruisce impianti di essiccazione e granulazione e sistemi di coating. Manesty (Knowsley, UK) produce comprimitrici e coater.



Ricerca di bellezza

PARFUMS, COSMÉTIQUES & DESIGN
È piccola, ma ricca di contenuti e marchi prestigiosi, la mostra-convegno che Oriex dedica al packaging dei prodotti di bellezza. E che chiude la settima edizione con numeri in crescita e un’ottima riuscita delle iniziative speciali, a partire dai nuovi workshop e dal PCD Award 2011.

La mostra-convegno PCD che Oriex organizza a Parigi (quest’anno dall’8 e 9 febbraio) assomiglia sempre di più a un “club della qualità”. Parliamo di 80 espositori (peraltro in robusta crescita rispetto ai 60 del 2010) e  di 1.400 visitatori provenienti da 40 paesi (la scorsa edizione erano 1.200) che, per molti aspetti, rappresentano la crème del comparto.
Qualche nome solo a titolo di esempio: tra i fornitori di materiali, prodotti e servizi per il packaging del comparto salute-bellezza troviamo Bormioli Rocco, Dupont, Eastman, Edelmann, EskoArtwork, Kurz, Lameplast, Lumson, M-Real, Promens, Quadpack, Rexam, Sappi, Stora Enso, Verreries Brosse, Vetronaviglio… Mentre fra i visitatori si sono registrati buyer e marketer di Chanel, Colgate-Palmolive, Coty, Estée Lauder, Guerlain, Johnson & Johnson, La Mer, LVMH, L’Oréal, Pierre Fabre, Shiseido, Sisley, YSL, Van Cleef & Arpels, Victoria Concept… Un club, dunque, animato dai grandi marchi internazionali e più in generale dagli utilizzatori che riconoscono il valore funzionale e comunicativo del packaging, che si danno appuntamento a PCD per monitorare i trend culturali e di domanda, i progressi della tecnologia, la legislazione.



Lunga vita alla vita

TAPPO SEPARATORE - Si chiama Long Life la nuova chiusura eco-compatibile per monodose,sviluppata e prodotta da INGE SpA per preservare dall’umidità le sostanze da diluire al momento dell’uso.  Le novità? Monopezzo, fornisce una barriera superiore e, rispetto ai separatori tradizionali, richiede il 55% di materia prima in meno.

Farmaci e OTC, integratori alimentari, prodotti di bellezza e per la cura della persona… I possibili campi di applicazione delle confezioni monodose con tappo separatore aumentano di pari passo con le esigenze di un consumatore che desidera prodotti sempre più naturali e privi di conservanti, ma al tempo stesso integri e sicuri. Una sfida, questa, che impegna accademia e industria anche a livello di packaging, da progettare quindi con funzionalità e barriera sempre più elevate.
Con questo obiettivo, INGE SpA - produttore di packaging farmaceutico e cosmetico, con sede a Garbagnate Milanese - ha sviluppato un nuovo tipo di separatore, più “prestante” rispetto agli standard attuali, che ha prontamente incontrato l’interesse del mercato (è già adottato da importanti multinazionali del farma). Così è nata Long Life: una chiusura unica nel suo genere che, da un lato, soddisfa la richiesta di maggior tenuta all’umidità e, dall’altro, riduce del 55% la quantità di polietilene necessaria alla sua realizzazione. Con un particolare ulteriore, non secondario: Long Life è monopezzo.



Ricerca di bellezza

È piccola, ma ricca di contenuti e marchi prestigiosi, la mostra-convegno che Oriex dedica al packaging dei prodotti di bellezza. PCD (Parfums, Cosmétiques & Design) chiude la settima edizione con numeri in crescita e un’ottima riuscita delle iniziative speciali, a partire dai nuovi workshop e dal PCD Award 2011.



Tutta la Bellezza del mondo

Profumi che fanno tendenza e incarnano tutta la maestria della tradizione italiana; un’industria che cresce e moltiplica le iniziative di promozione; nuovi strumenti per competere in un contesto internazionale che non perdona distrazioni… Cosmoprof Worldwide Bologna e il Premio Accademia del Profumo offrono l’occasione per guardare da vicino come si muove un comparto sempre più consapevole delle proprie potenzialità.



Proposte di lusso

LUXE PACK 2010 Occasione di aggiornamento per i buyer di imballaggio selettivo provenienti da 80 paesi, espositori in aumento, molte “vere” novità messe a punto dagli operatori e presentate all’Innovation Forum. E poi ancora, a Montecarlo dal 20 al 22 ottobre scorsi, attenzione al lusso “sostenibile”, che non è una contraddizione in termini ma piuttosto espressione di una tecnologia avanzata e consapevole. Il packaging creativo e il suo futuro prossimo è stato analizzato dagli esperti di vari comparti che hanno animato numerose e partecipate conferenze, spaziando tra note filosofiche (dall’etica del lusso alla responsabilità di creare “il bello” e, in seconda istanza, il benessere) e temi decisamente più pratici (prospettive di crescita dell’imballaggio, sviluppo del mercato del lusso cinese…).
Di seguito una sequenza di soluzioni, studiate per sostenere al meglio i brand in una competizione sempre più globale, dove intelligenza fa rima con unicità e glamour con efficienza.



Dal particolare al generale…

… ovvero da un’open house al mercato. Vision e certezze di un imprenditore impegnato in un percorso di crescita, dove business e cultura d’impresa sono le facce di una stessa medaglia. Stefano Lavorini

Abbiamo incontrato Maurizio Marchesini l’ultimo giorno dell’open house allestita nei nuovi spazi realizzati nello “storico” stabilimento di Pianoro. Soddisfatto per i risultati e riconoscente per l’impegno mostrato dal suo staff nel corso di un evento durato una settimana, ha voluto anche condividere un pensiero positivo - non solo da imprenditore ma anche come presidente di Unindustria Bologna - sulle dinamiche del mercato del farma, sui confini geografici e dimensionali del mondo molto diversi dal passato, sulla condizione delle PMI italiane.



Efficienti e personalizzate

Intubettatrici automatiche per riempire e chiudere tubetti di alluminio, polietilene, polifoil, laminati. E poi ancora, astucciatrici automatiche a movimento alternato e continuo da utilizzare non solo per confezionare tubetti, ma anche bottiglie, flaconi, cartucce, siringhe e dispenser… Senza dimenticare poi le linee di riempimento per prodotti particolari come mascara, silicone, dentifrici a 2-3 colori… Insomma, la spiccata capacità di progettare macchine automatiche molto personalizzate è, da 30 anni, il punto di forza di TGM Tecnomachines che «da sempre - commenta Andrea Rocca, sales department - conta molto sulla genialità di Giancarlo Togni, suo fondatore e uomo in grado di trovare sempre la soluzione adeguata alle richieste dei clienti».



TECNICOLL

TECNICOLL Crisi economica, concorrenza cinese, continuo rialzo dei prezzi delle materie prime, difficoltà a riscuotere i crediti… In questo contesto, decisamente impegnativo, opera Tecnicoll, specializzata nella progettazione e produzione di macchine dosatrici, compattatrici e confezionatrici di cosmetici. L’impresa varesina (Venegono Superiore), che esporta in tutto il mondo, ha partecipato a Emballage con spirito positivo, sostenuta dai primi, concreti, segni di ripresa e dalla vivace affluenza di visitatori allo stand «anche grazie all’intensa attività di direct mailing rivolta ai clienti e ai “potenziali” francesi».
Presentati in fiera gli ultimi aggiornamenti al portafoglio prodotti, dove figurano molte macchine di varia velocità e complessità per il riempimento a caldo dei diversi tipi di cosmetico, il compattamento di polveri e la produzione di rossetti. Tecnicoll fornisce anche linee complete, assemblate e ingegnerizzate, e si appresta a lanciare una serie di novità, frutto di importanti investimenti in R&S.



Giochi senza frontiere

MG2 gioca con fantasia e oculatezza la partita della globalizzazione, puntando a vincere con il Made in Italy: magari anche progettando in Italia e producendo in Cina, per contrastare la guerra dei prezzi di indiani e coreani.

Cosa vuol dire per MG2 essere un player di livello internazionale? Significa realizzare, per una delle maggiori multinazionali a livello mondiale, un’opercolatrice da 250mila capsule/h provvista di sistema a contenimento, funzioni wash-in-place e di un sistema integrato in macchina che controlla al 100% il peso netto dosato di tutte le capsule prodotte e mantiene il processo sotto controllo.



Packaging Division di Curti SpA

CURTI L’ottimismo della ragione guida Marie Anne Prat - area sales manager alla Packaging Division di Curti SpA - sulla strada della fiducia: «La domanda ha ripreso quota, gli ordini non ancora. Ma poiché oggi non si visita una fiera se non con seri propositi di investimento - e quest’anno a Emballage il pubblico non manca - anche gli ordini arriveranno». In fiera, fra l’altro, un’incartonatrice della serie C11 per scatole e display box, progettata per i settori cosmetico e farmaceutico ma apprezzata anche nell’alimentare e nella chimica.

Condividi contenuti
imballaggio rivista packaging