ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Multisettore



Nastri adesivi personalizzabili

Manuli Stretch, nota a livello mondiale per la produzione di film estensibile di LLDPE, ha progressivamente ampliato la propria offerta rilanciando lo storico nastro adesivo a marchio “M Manuli”.



Carte di pregio

Favini Srl (Rossano Veneto, VI) ha rinnovato Biancoflash, carte e cartoncini di pregio per la comunicazione corporate, storicamente  sinonimo di bianco puro e qualità extra. La gamma si rinnova con i nuovi cartoncini Premium monogetto da 320 g/m2 e accoppiati da 500 e 700 g/m2.



Anti-furto e comodo

La finlandese Stora Enso ha messo a punto un materiale accoppiato denominato CDM Sinuate in grado di rendere blister e confezioni “a conchiglia” a prova di furto e al contempo facili da aprire.



Tecnologia “richiudibile”

Mydrin, società italiana del gruppo Bostik, presenta la sua “Reclosable Technology” studiata per le vaschette di alimenti, e proposta come alternativa alle bustine richiudibili con zip, con etichetta o banda adesiva.



Imbustare bene

Grazie a una partnership con il Gruppo Deles (Uboldo, VA), il produttore di  livello mondiale di sistemi per imballaggio in buste APS entra a titolo nel mercato italiano.



Niente sprechi con la sovrastampa

La giacenza a magazzino di bobine di materiale non più utilizzabile significa, in buona sostanza, investimenti bloccati, aree occupate passivamente, costi aggiuntivi per la distruzione o lo smaltimento del materiale. Per ovviare a queste diseconomie, Rotoprint (Lainate, MI) propone di riciclare le bobine mediante sovrastampa totale, una pratica che non solo consente di riutilizzare il materiale a magazzino, ma offre numerosi altri vantaggi.



Flow pack efficaci e competitive

La macchina confezionatrice modello Scorpion 1000 proposta da Record Packaging Machinery (Garbagnate Monastero, LC) confeziona prodotti solidi alimentari e non, a una velocità di 200 confezioni/min, con film di polipropilene biorientato, laccato e coestruso, accoppiati vari, termoretraibili, saldanti a caldo o a freddo con spessore da 20 a 60 micron.



Macchine a campana e altre novità

Minipack Torre (Dalmine, BG) ha affrontato Ipack-Ima, conscia del respiro internazione dell’evento accresciuto grazie alla concomitanza con Grafitalia, Converflex e Plast. Come sempre dal 1988, l’azienda ha partecipato presentando le macchine per il confezionamento più recenti.



Astucciatrici verticali e orizzontali

Qualità, semplicità di gestione ed elevate prestazioni sono i punti di forza delle confezionarici proposte da Gamma Pack Srl (Riolo Terme, RA). Grazie a una lunga esperienza nella produzione di macchine per il confezionamento, Gamma Pack ha acquisito un know-how tecnologico all’avanguardia, con cui affrontare la richiesta sempre maggiore di impianti personalizzati.



Film barriera per alimenti

Davvero ampia la gamma di prodotti - film o buste - proposta da Gamma Pack (specialista in packaging flessibile barriera, Langhirano, PR) per il settore food.



Monodose: mai così facile

Punto di forza della pluripremiata bustina monodose Easysnap è la comodità di impiego: basta infatti stringere tra le dita la bustina e piegarla fino al punto di microfrattura per far fuoriuscire completamente il prodotto, senza più bisogno di usare due mani né di strappare o tagliare.



Imbustatrici elettropneumatiche

Le confezionatrici di concezione modulare automatiche elettropneumatiche MEC di Fiumi (Spilamberto, MO), dedicate al confezionamento in sacchetti di materiale plastico, sono caratterizzate dalla qualità dei componenti (con particolari costruttivi realizzati nelle officine dell’azienda) nonché dalla facilità d’uso e di manutenzione, ottenuta grazie al fatto che ogni modulo è indipendente sia dal punto di vista meccanico sia elettronico.



Flowpack per food e non food

Presentata per la prima volta in Italia la confezionatrice flowpack modello Leonardo PBB di Foodpack (Schio, VI), adatta a confezionare prodotti alimentari e non, bio-medicali e cosmetici. Nella versione integrale ad assi interpolati presenta piani di scorrimento e carter in acciaio inox.



Contenitore con la coscienza pulita

Grazie all’uso di materie prime post-consumo rigenerate, destinate ai contenitori PP Eco™, Superfos (imballaggi alimentari e non, in Italia a Castel Guelfo, BO) ha ridotto dell’8% le emissioni di anidride carbonica.

 Condividi contenuti
imballaggio rivista packaging