ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










I nuovi imballaggi responsabili di... Telecom Italia



“Il buon packaging” continua a raccontarsi. Dopo aver raccolto in un  volume diversi casi di ottimizzazione di pack in carta e cartone, Comieco
si fa promotore presso le aziende affinché trasmettano le migliorie adottate nel rispetto della definizione condivisa di “imballaggio responsabile”*.

Laura Badalucco
176 pagine, 14,00 euro, Edizioni Dativo Srl
in vendita on line su http://libri.packmedia.net

Telecom Italia ha lanciato di recente una nuova linea di prodotti “green” a limitato impatto ambientale. Migliorare gli aspetti ambientali dei terminali significa ottimizzare l’efficienza energetica e tutti gli aspetti di ecodesign degli apparati, incluso l’imballaggio.
Su questo fronte una prima esperienza di realizzazione di “buon packaging” è stata fatta col progetto pilota “ECO Cordless”.

Questo telefono DECT è stato infatti concepito per ottimizzare tutti i suoi sottocomponenti: per quanto riguarda l’imballo è stato scelto di realizzare una scatola in cartone riciclato, con un’opportuna sagomatura interna per separare le varie parti di prodotto (base, microtelefono, alimentatore, cavo di connessione alla rete). Si è così evitato di introdurre, come tipico dei modelli precedenti, alcuni sacchetti in altro materiale che evitino durante il trasporto il contatto tra i vari pezzi, con conseguente rischio di danno estetico.

L’esigenza pratica di proteggere alcuni componenti dall’ingresso di polvere (altro requisito soddisfatto dai sacchetti generalmente utilizzati) è stata risolta con un imballo in carta con cui le varie parti sono state letteralmente “impacchettate”.
In questo modo tutto l’imballaggio è omogeneo e questo semplifica la fase di successivo riciclo. Da ultimo, la scatola si presta a diverse tipologie di riutilizzo che ne allungano il tempo di vita.
Ad esempio, durante un workshop organizzato dall’Università di Paler­mo sugli imballaggi sostenibili, gli studenti di Architet­tura si so­no sfidati per definire modalità di riutilizzo della scatola di ECO come mouse pad, contenitore per cancelleria, addirittura giochi da tavolo per bambini.

L’esperienza di ECO Cordless, prodotto in volumi limitati, è stata preziosa per la progettazione e realizzazione dell’imballo del nuovo modem Wi-Fi Telecom Italia (il primo prodotto della neonata linea Green). Pur in presenza di maggiori vincoli legati a volumi e costi, è stato possibile migliorare gli imballaggi precedenti riducendo dimensioni e pesi e soprattutto eliminando la plastificazione della parte esterna della scatola.
Dopo i primi lotti, sarà inoltre realtà l’eliminazione totale di sacchetti dall’imballo, arrivando così a un imballo monomateriale. Da citare inoltre l’adozione di carta certificata FSC per la manualistica, peraltro ridotta al minimo.

* Per “responsabili” si intendono quegli imballaggi rappresentativi di qualità, che coniugano tutela dell’ambiente, rispetto delle esigenze di tutti gli utenti e miglioramento delle aspettative economiche, sociali e culturali.


imballaggio rivista packaging