ATTENZIONE... IN QUESTO SITO SONO ARCHIVIATI I CONTENUTI DELLA RIVISTA DAL 2008 AL 2011. CLICCA SOPRA PER PASSARE AL NUOVO SITO. GRAZIE










Un premio alla RadioFrequenza



LOGISTICA, TRACCIABILITÀ E ALTRO
L’eccellenza nella gestione RFId delle informazioni: questo premia l’RFId Italia Award, sottolineando
il contenuto in tecnologia e il valore aggiunto dei progetti ammessi al concorso.

La terza edizione dell’RFId Italia Award si è conclusa lo scorso 23 giugno a Roma dove - nell’ambito del RFID Italia Summit - sono stati premiati i vincitori. Organizzato da Loft Media Publi­shing, il concorso intende segnalare le imprese, i centri di ricerca, e le pubbliche amministrazioni che usano le tecnologie a radiofrequenza per migliorare processi, i prodotti e le relazioni. E in pochissimo tempo si è affermato come evento di rilievo, in grado di catalizzare l’intelligenza di settore: quest'anno il concorso è stato ospitato dall'Rfid Lab dell'Università La Sapienza di Roma, presieduto dal coordinatore Carlo Maria Medaglia e sostenuto dalla partecipazione dei più importanti laboratori accademici nazionali: il Lab#Id dell'Università Carlo Cattaneo-LIUC, l'Rfid Solution Center del Politecnico di Milano, il Wireless and Rfid Laboratory dell'Università degli Studi di Messina, l'Rfid Lab dell'Università degli studi di Parma e il Leml dell'Università del Salento, il La­boratorio WISE - Wireless Identification and Sensing dell’Uni­versità di Genova e il La­boratorio di Riconoscimento di Forme e Applicazioni dell’Università di Ca­gliari.
La trasparenza della selezione è garantita da poche regole chiare: ammissione, gratuita dei progetti realizzati da centri di ricerca - esclusi quelli che fanno parte del Comitato Scientifico del premio - pubbliche amministrazioni e aziende italiane e straniere, che hanno trovato applicazione, in tutto o in parte, sul territorio della Repubblica. Le categorie in concorso sono quattro - Progetti Aziendali Interni, Progetti di Filiera, Progetti di Rilevanza Sociale e Ambientale e Idee - e il Comitato Scientifico formato da esperti qualificati e conosciuti. L’Rfid Italia Award 2010 ha coinvolto in veste di giurati, oltre al presidente Carlo Maria Medaglia, i professori Luca Mari, Lab#ID dell’Università Carlo Cattaneo-LIUC; Antonio Puliafito, Wireless and RFID Laboratory dell’Università degli Studi di Messina; Antonio Rizzi, RFID Lab, Università degli Studi di Parma; Luciano Tarricone dell’LEML, Università del Salento; Giovanni Miragliotta dell’RFId Solution Center-Politecnico di Milano; Fabio Roli, Laboratorio di Riconoscimento di Forme e Applicazioni dell’Università di Cagliari e, buon ultimo, all’ingegner Andrea Bagnasco del Laboratorio WISE - Wireless Identification and Sensing dell’Università di Genova.
La valutazione dei progetti candidati viene effettuata indipendentemente da ciascuno dei membri del Comitato, in tre fasi distinte di scrematura, approfondimento e votazione; l’applicazione dell’algoritmo di valutazione utilizzato per aggregare i pareri espressi dai singoli membri dà, infine, luogo alla definizione dei quattro vincitori nelle relative categorie, che conquistano attestato e targa celebrativa.

I vincitori dell’edizione 2010

Categoria Progetti Aziendali Interni
1° classificato Settentrionale Trasporti: sistema di connessione e dialogo bidirezionale con gli autisti, in grado di rilevare e trasmettere in tempo reale dati e anomalie.
2° classificato Cooperativa Agricola Sant’Orsola: progetto per la gestione, il monitoraggio e la tracciabilità della movimentazione logistica all'interno dell'azienda.
3° classificato Canon Italia: applicazione per tracciare l'attività dei clienti e profilare le loro preferenze all’interno dello stand di un evento, e per contribuire all'attività degli addetti alle vendite.

Categoria Progetti di Filiera
1° classificato Luigi Lavazza: progetto per rafforzare l’integrazione e i meccanismi di collaborazione fra produttore e fornitore all’interno della supply chain.
2° classificato Maserati: progetto per la gestione, la tracciabilità e la localizzazione indoor e outdoor delle vetture nuove, dal momento in cui escono dalla linea di produzione sino alla consegna ai dealer in tutto il mondo.
3° classificato G&P Net e Cenci D.O.C.: progetto per la realizzazione di una catena logistica estesa, basata sulla tracciatura RFId dei capi.

Categoria Progetti di Rilevanza Sociale e Ambientale
1° classificato Lega Italiana Calcio Professionistico: progetto “Tessera del Tifoso” per agevolare la partecipazione dei tifosi a tutte le gare.
2° classificato ex aequo Azienda Trasporti Messina: si chiama WhereBus e consente il monitoraggio, il controllo e l’analisi dei veicoli in movimento.
2° classificato ex aequo Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia: sistema di tracciabilità basato su tecnologia RFId, riguardante l’intero processo trasfusionale.

Categoria Idee
1° classificato STMicroelectronics: realizzazione di un tag RFId in grado di ridurre sensibilmente i costi di antenna, assemblaggio e testing.
2° classificato Esimia: progetto Meerkat per il monitoraggio delle aree ad alto rischio.
3° classificato Clonwerk: sistema U-Bet System per gestire in diretta televisiva una partita di Poker.

Inquadro vince
con Wherebus

La messinese Inquadro (società del gruppo Insirio, focalizzata sull’informatica applicata nei campi SOA e cloud computing, streaming multimediale, business intelligence, sicurezza e tecnologie mobile e RFId e molto altro ancora) ha vinto il secondo premio nella categoria “Progetti di rilevanza sociale e ambientale” con Wherebus: una soluzione per il monitoraggio, il controllo e l’analisi dei veicoli in movimento dell’Azienda Trasporti di Messina (ATM).
Questo progetto interessa la gestione di una flotta di autobus tramite sistema AVM/AVL e consiste in una piattaforma integrata che permette di registrare e organizzare, in tempo reale, le informazioni provenienti da più sensori dislocati sui diversi autobus.
In particolare, Wherebus integra le caratteristiche classiche dei sistemi AVL/AVM - che aggregano e rappresentano parametri classici relativi ai mezzi come posizione, velocità, accelerazione, numero di passeggeri a bordo ecc. - con una serie di funzioni innovative che assicurano nuovi servizi ad alto valore aggiunto per il cittadino. Qualche esempio: la rappresentazione live in 3D dei mezzi e relativo ingombro; la stima delle condizioni di traffico in città; l'interfacciamento con sensori che rilevano le condizioni ambientali (temperatura, umidità, polveri sottili e CO2).

SFOGLIA ONLINE LA RIVISTA

imballaggio rivista packaging